Visite senologiche e prevenzione delle patologie della mammella

donna fiore-19161 640

 

 

Presso il Centro Biomedico Poliambulatorio è attivo il servizio di visite private senologiche, grazie alla collaborazione del Dott. Massimo Grassi. 

Le visite senologiche costituiscono un importante strumento di verifica del proprio stato di salute e di diagnosi precoce delle patologie della mammella.

Il tumore al seno colpisce 1 donna su 8 nell'arco della vita. È il tumore più frequente nel sesso femminile e rappresenta il 29 % di tutti i tumori che colpiscono le donne.È la prima causa di mortalità per tumore nel sesso femminile, con un tasso di mortalità del 16% di tutti i decessi per causa oncologica.

Il 37% dei tumori al seno colpisce donne sotto i 42 anni.

Vi sono diversi fattori di rischio:.

  • La familiarità: circa il 5-7% delle donne con tumore al seno ha più di un familiare stretto malato (soprattutto nei casi giovanili). Il rischio di sviluppare una neoplasia mammaria, nei familiari di primo grado delle donne affette, è circa doppio rispetto a quello presente nei soggetti senza familiari colpiti dal tumore.
  • Vi sono alcuni geni che predispongono a questo tipo di tumore: sono il BRCA1 e il BRCA2. Le mutazioni di questi geni sono responsabili del 50% circa delle forme ereditarie di cancro del seno e dell'ovaio, mentre la mutazione del p53 aumenta il rischio di tumori mammari, cerebrali e sarcomi.
  • Gli ormoni: svariati studi hanno dimostrato che un uso eccessivo di estrogeni (gli ormoni femminili per eccellenza) facilitano la comparsa del cancro al seno. Per questo tutti i fattori che ne aumentano la presenza hanno un effetto negativo.
  • Inizio della menopausa in tarda età, dopo i 55 anni
  • Aver avuto il primo figlio dopo i 35 anni
  • Esposizione alle radiazioni
  • Anche l'obesità, il fumo e sedentarietà hanno effetti negativi.


Grazie all'avvento dei programmi di screening sulla popolazione a rischio, la maggior parte delle neoplasie viene diagnosticata prima che compaia una vera e propria sintomatologia. Per arrivare a diagnosi precoci è tuttavia necessario che le donne si sottopongano a controlli clinici e strumentali con regolarità e con la giusta periodicità.

Dopo i 30 anni, anche in assenza di sintomi è buona abitudine fare una visita presso uno specialista in senologia almeno una volta l'anno.

Oggi, la guaribilità dal cancro del seno si è attestata intorno all’85-90%.

Ma si potrebbe già parlare di una guaribilità del 98% se tutte le donne eseguissero i relativi previsti esami per una diagnosi sempre più precoce. (Prof. Francesco Schittulli Senologo-Chirugo Oncologo. Presidente Nazionale Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori)

Il Cv del Dott. Massimo Grassi

Il sito utilizza cookie proprietari tecnici e consente l’installazione di cookie di terze parti. I cookie non sono utilizzati dal sito per fini di profilazione. Cliccando su OK, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, l’utente acconsente all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni e possibile consultare la informativa cookie completa.

Accetto i cookies da questo sito.